giovedì 16 novembre 2017

Yamaha OX 99-11 : La Supercar del Diapason


Nel 1991 la Yamaha si era presentata nuovamente nel mondiale di Formula 1 come motorista del team Brabham dopo l'anno di riflessione presosi per evolvere adeguatamente il proprio propulsore OX89.
Tale propulsore, montato nella stagione 1989 sulle vetture del team Zakspeed, si era rivelato un completo fallimento e aveva indotto i tecnici nipponici a studiarne una variante evoluta denominata OX99.

Per dimostrarne l'affidabilità e la prestazionalità la casa giapponese decise di montarlo anche all'interno di una vettura sportiva stradale di propria progettazione per entrare nel mercato delle auto ad alte prestazioni.

La vettura, denominata OX 99-11, era una piccola monoposto dal peso di poco più di 1100 kg grazie alla sua struttura basata su di un telaio in fibra di carbonio. Cuore del veicolo era il motore OX99 3.5 V12 dalla potenza di 400 cv che assicurava una velocità massima di 350 km/h con accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi.

Prestazioni mirabolanti per la prima quattro ruote della Yamaha, ma nonostante l'entusiasmo creatosi tra il pubblico e gli addetti ai lavori la OX 99-11 non andò mai in produzione a causa della recessione economica che colpì il Giappone alla metà degli anni '90.

Nessun commento :

Posta un commento