sabato 19 agosto 2017

Piaggio Vespa Sei Giorni : Rimembrando le antiche glorie

Ci fu un tempo ne troppo lontano ne troppo vicino in cui gli scooter non erano visti solo come una soluzione economica per spostarsi rapidamente. Negli anni '50 infatti esistevano campionati dedicati a queste piccole due ruote motorizzate che avevano una grande rilevanza internazionale e sui cui le case costruttrici investivano molto in quanto erano delle ottime vetrine per mostrare la qualità dei propri prodotti. Tra le tante competizioni ve ne fu una particolarmente impervia nel 1951 che si svolse nella città di Varese e che prevedeva numerose prove diverse nell'arco temporale di sei giorni. Passata alla storia come la "Sei Giorni Internazionale di Varese", vide l'inaspettato trionfo della squadra Piaggio che a bordo delle robuste e intramontabili Vespa conquistò ben 9 medaglie d'oro nelle varie categorie a cui partecipò. Tra di esse non mancarono prove su tracciati sterrati e una prova di velocità nell'autodromo di Monza, giusto per rendere l'idea dell'importanza di un'evento del genere.

Un impresa che rimase negli annali della casa di Pontedera e che oggi, nel 66° anniversario della corsa, viene rievocata con un' edizione limitata derivata dalla moderna Vespa GTS. 

Denominata proprio Vespa Sei Giorni, incorpora la scocca in acciaio della GTS e viene mossa da un propulsore da 300 cc che eroga la potenza di 21 cv con 22 Nm di coppia. 

La colorazione della scocca riprende la livrea ufficiale della squadra corse della Piaggio degli anni '50 e su di essa fa bella mostra la toppa nera con inscritto all'interno il numero da gara. Altri dettagli ripresi dalla Vespa da competizione sono il faro montato direttamente sul parafango anteriore, il manubrio composto da un semplice tubo di metallo e la strumentazione analogica con numeri rossi su fondo bianco come si usava fare una volta. Chiude il tutto la sella in doppio rivestimento con cadenino, impunture elettrosaldate sulla seduta e cuciture bianche in contrasto.

Una Limited Edition che pare creata apposta per nostalgici e per giovani incuriositi dalla gloriosa storia passata del marchio Piaggio.

Nessun commento :

Posta un commento