martedì 22 agosto 2017

Nismo DPi : La nipponica dall'anima francese


Il team statunitense Extreme Speed Motorsports ha ottenuto nella stagione 2016 della WeatherTech SportsCar Championship degli ottimi risultati cogliendo la vittoria delle prime due gare alla 24 ore di Daytona e alla 12 ore di Sebring.
Purtroppo la mancata partecipazione a tutte le gare in calendario ne hanno pregiudicato la lotta per il titolo, ma quest'anno la squadra è tornata più determinata che mai cambiando però la propria vettura.

Se prima era infatti equipaggiata con la Ligier JS P217, per la stagione 2017 la dirigenza del team a predisposto di correre con la nuova Nismo DPi. Sostanzialmente la vettura è identica alla P217 fatta eccezione per la parte frontale che è stata ridisegnata per avere una migliore aerodinamica e per il propulsore.

Quest'ultimo è un Nissan V6 3.8 Twin Turbo gestito da un cambio sequenziale a sei rapporti che riesce ad erogare la potenza di 605 cv. Un propulsore che era stato originariamente sviluppato per la Nissan GT-R GT3 ma che pare si sia adattato abbastanza bene alla nuova vettura.

Con due gare mancanti alla fine del campionato la Extreme Speed Motorsports ha finora accumulato un secondo posto e due terzi posti con l'equipaggio Dalziel/Sharp e la vittoria al Road America con l'equipaggio van Overbeek/Derani.

La competizione si fa serrata e la Nismo deve prestare molta attenzione se vuole portare a casa il risultato.

Nessun commento :

Posta un commento