lunedì 21 agosto 2017

MRC S4 : La RS4 che non c'era


Nel 1999 l'Audi lanciò sul mercato la RS4, vettura che si prefiggeva il compito di portare avanti la genealogia di station wagon ad elevate prestazioni inaugurata con la leggendaria RS2 costruita in collaborazione con la Porsche nel 1994.

Successivamente, a partire dalla seconda generazione della RS4 lanciata nel 2006, la vettura venne offerta anche in variante berlina ma a qualcuno è andato sullo stomaco che una versione di questo tipo non sia stata realizzata anche per la prima generazione.

Per ovviare a questa mancanza l'elaboratore britannico MRC, specializzato nella preparazione di Audi a partire dal 2005, ha deciso di lanciare nel 2011 una propria versione berlina della RS4.

Basata su di una S4 berlina di seconda generazione, la vettura sfoggia un body kit aerodinamico uguale a quello della RS4 SW mentre negli interni sono stati montati nuovi sedili sportivi in Alcantara e un nuovo volante preso da una RS6 C6.

I cerchi in lega originali sono stati sostituiti con dei modelli BBS CH-R da 20" e per far fronte alle nuove prestazioni è stato provveduto a montare un nuovo impianto frenante composto da quattro freni a disco realizzati dalla AP Racing.

Questo perchè oltre all'estetica anche il propulsore V6 Biturbo gestito da un cambio manuale a sei rapporti è stato notevolmente modificato. Grazie infatti ad un aumento della cilindrata da 2,7 a 3,0 cc, alla completa rimappatura della centralina elettronica e al montaggio di un nuovo impianto di turbocompressione la S4 riesce ad erogare la potenza di 700 cv con coppia di 873 Nm, garantendo una velocità massima di 328 km/h e un accelerazione da 0 a 100 km/h in 6 secondi.

Questo la rende l'Audi S4 più potente mai costruita e un buon esempio di come sarebbe potuta essere un eventuale versione berlina della RS4 B5.

Nessun commento :

Posta un commento