lunedì 19 giugno 2017

Sarolèa Manx 7 : Elettricità da paura


Ormai le supercar alimentate ad energia elettrica stanno cominciando a diventare una prassi nel mondo automobilistico, ma ora anche le moto ad elevata potenza stanno seguendo lo stesso percorso.
E' il caso della belga Saroléa Manx 7, lanciata quest'anno sul mercato in tiratura estremamente limitata. Progettata dai fratelli Torsten e Bjorn Robbens, è basata sulla loro moto da competizione Sarolea SP7 che dal 2010 viene fatta competere nelle più disparate competizioni tra cui il famoso Tourist Trophy di cui è ospite sin dall'edizione del 2015 nella categoria TT Zero.

La moto è basata su di un telaio monoscocca in fibra di carbonio e buona parte delle componenti è stata realizzata in lega leggera tramite l'impiego di stampanti 3D industriali. All'anteriore è stato equipaggiato un'ammortizzatore Öhlins mentre al posteriore ne è stato montato uno realizzato dalla TTX.

Cuore del mezzo è un propulsore elettrico da 245 cv di potenza che stupisce per le sue prestazioni : accelerazione da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi, 325 km/h di velocità massima e autonomia massima di 300 km con ricarica completa in 35 minuti.

Se queste sono le cifre, spero che la propongano anche in serie più ampia, non è mica giusto che un tale pezzo di tecnologia se lo godano in pochi.

Nessun commento :

Posta un commento