domenica 18 giugno 2017

AC 428 Frua Coupè : All'ombra del Cobra


Dopo il discreto successo commerciale della propria 428 Frua Convertible la AC decise nel 1967 di svilupparne una variante coupè per tentare di aumentare le prestazioni in virtù della migliore aerodinamica garantita dalla configurazione chiusa dell'abitacolo.



Basata sul telaio tubolare della 427 Cobra avvolto in una carrozzeria in acciaio e alluminio realizzata dalla Frua, la 428 Coupè veniva spinta da un propulsore Ford Cleveland V8 427 6.9 gestito da un cambio manuale Ford Toploader a quattro rapporti che assicurava la potenza di 345 cv con 642 Nm di coppia. Tale potenza garantiva un accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi con velocità massima di 227 km/h.

Le sospensioni erano di tipo indipendente mentre l'impianto frenante era rappresentato da quattro freni a disco Girling.

La vettura rimase in produzione fino al 1973 quando, a causa dei problemi finanziari in cui versava l'azienda britannica, venne eliminata dal listino assieme alla versione Convertible dopo appena 49 esemplari realizzati.

Nessun commento :

Posta un commento